Sei in: home

News

Eventi

Domenica 26 giugno, ore 9,30 Albergabici 

I Leo Clubs di Fasano ed Ostuni, assieme ai Lions Clubs Fasano Host e Ostuni Host, hanno voluto impegnarsi nel recupero di due aree degradare riqualificandole con la messa a dimora di piante forestali (ginepri, lecci, lentischi, …) fornite dal Parco delle Dune e dall´ARIF, e realizzando delle piazzole di sosta per ciclisti e viaggiatori che percorrono la Via Appia Antica (ingresso Torre Canne sud) in agro di Fasano e la Via Traiana (in agro di Ostuni). Sono state posizionate delle rastrelliere per bici e dei pannelli informativi riportanti la rete escursionistica e ciclabile presente in area Parco. Questa iniziativa è frutto di un percorso intrapreso da anni di responsabilizzazione dei cittadini e delle associazioni del territorio nella cura dello stesso a partire dal recupero e riqualificazione di aree degradate. L’iniziativa contribuisce a dare continuità agli itinerari ciclabili del territorio di Fasano e Ostuni. Domenica 26 giugno realizzeremo un’escursione all’interno del Parco Regionale delle Dune Costiere, inaugurando le due aree di sosta. L’appuntamento è alle ore 9,30 all’Albergabici (ex Casa Cantoniera ANAS) di Montalbano di Fasano. 

Albergabici e Centro Visite di Montalbano di Fasano - venerdì 1° luglio 2016 ore 18,30

E’ possibile giungere al raccolto di diversi tipi di colture erbacee praticando la semina diretta su copertura permanente di residui colturali in decomposizione che giacciono sul suolo in ogni momento dell’anno. Esistono diverse scuole di pensiero e pratiche di semina diretta accomunate dalla capacità di condurre con successo le colture senza ricorrere all’aratura dei terreni.

La pratica della semina diretta verrà illustrata venerdì 1° luglio 2016 alle ore 18,30 presso l’Albergabici di Montalbano di Fasano. Una pratica che nasce da intuizioni sviluppatesi da sperimentazioni condotte negli ultimi 10 anni nel centro di ricerca rurale “La Roverella” da Valerio di Fonzo ricercatore rurale e permacultore.

In questo centro si è giunti ad adattare il metodo a decine di sementi differenti, principalmente riconducili ai cereali, legumi, semi oleosi ed essenze floreali.

Valerio di Fonzo proviene da una famiglia di agricoltori. Nei suoi viaggi in Italia e all’estero, ha avuto la possibilità di osservare realtà con contesti più o meno intatti.

Il modo con il quale è oggi inteso l’approccio alla terra ha massimizzato le rese produttive dei terreni, con l’uso massiccio della chimica, producendo cibi sempre meno gustosi e salutari e aumentando lo spreco degli alimenti.

Nell’azienda agricola di famiglia dove si pratica la permacultura, si trasferiscono pratiche agricole e della condivisione, della pazienza nell’attendere e godere dei ritmi naturali. Una filosofia che diventa pratica di vita.

    

La Coop. Gaia, in collaborazione con le altre cooperative e aziende a Marchio Parco, propone un centro estivo immersi nei suggestivi luoghi dell’area di Fiume Morelli dove natura, storia, mare e divertimento si incontrano.

Tutti i giorni dal 20 Giugno al 29 Luglio dal lunedì al venerdì, i bambini potranno scoprire in maniera ludica e toccare con mano la natura in ogni sua forma, grazie ad un ambiente esclusivo e privilegiato, come quello del Parco Regionale delle Dune Costiere.

Saranno organizzati laboratori di educazione ambientale, tra il riciclo e la conoscenza e la tutela degli habitat naturali.

Per info e prenotazione contattare:

347 0042961 Maria Franca

320 6251107 Ginevra

  

Domenica 19 giugno doppio appuntamento con l´Associazione Polyxena e il Parco delle Dune Costiere, per una giornata alla scoperta della biodiversità della flora e della fauna pugliese, sfruttando i nostri sensi. Un itinerario che toccherà due luoghi affascinanti della Puglia: la zona interna dell´area protetta delle Dune Costiere e il Giardino Botanico Lama degli Ulivi a Monopoli.

Il programma prevede, alle ore 10:00, una passeggiata alla scoperta delle farfalle presenti nel Parco. Guidati da Polyxena, i partecipanti potranno cimentarsi nel "Butterfly watching", un’attività che consente, a curiosi ed appassionati, di osservare le farfalle in natura. Armati di retino, guide, bussole, lenti d´ingrandimento, saranno coinvolti in un´azione di monitoraggio partecipato della biodiversità. Il luogo d´incontro è presso la cava di "Pezze Caldara", dove è stato ricostruito, dall´Ente di gestione del Parco, il tipico habitat mediterraneo che ospita una grandissima varietà di specie di farfalle.

Nel pomeriggio poi, alle ore 16:00, si prosegue con la visita al Giardino Botanico Lama degli Ulivi, in contrada Conghia a Monopoli. Un giardino di oltre tre ettari, in cui sono presenti piante provenienti dai quattro angoli del pianeta, da tutti gli ambienti a clima mediterraneo. Una passeggiata sensoriale permetterà di percepire in modo ancora più intenso i profumi, le forme, i suoni e le curiosità che il giardino custodisce. Inoltre sarà possibile visitare la nuova Casa delle Farfalle "Farfalia", una struttura di 300 metri quadri in cui sono allevate farfalle tipiche del nostro territorio. Lo scopo è far conoscere la varietà di specie di meravigliose farfalle autoctone, studiarne la biologia per poi liberarle in natura con dei ripopolamenti ad hoc.

Le due escursioni possono essere svolte indipendentemente o in combinazione. La partecipazione è gratuita, per un numero massimo di 20 partecipanti. L´attività è condotta dalle Guide Escursionistiche Ambientali A.I.G.A.E. dell´associazione Polyxena. Per informazioni e prenotazioni: info@polyxena.eu e 3462495668.

La cava di Pezze Caldara si trova in località Pilone-Rosa Marina (Coordinate GPS: 40.801303, 17.536001), all´inizio della strada che conduce a Masseria L´Ovile. Per raggiungere il Giardino Botanico Lama degli Ulivi è necessario, dalla S.S. 16, prendere l´uscita "Monopoli - S. Francesco da Paola" e seguire le indicazioni stradali per "Vivai Capitanio", Contrada Conghia 298 (Coordinate GPS: 40.903653 / 17.304325).  

Sabato pomeriggio alle ore 16,30 nel Parco delle Dune Costiere partono due escursioni alla scoperta del fiorone di Torre Canne. L´evento organizzato dalle Cooperative Madera Bike e Gaia Enviromental Tours in collaborazione col Parco delle Dune Costiere e Franchino il contadino ha l´obbiettivo di presentare uno dei prodotti simbolo della nostra Regione coltivato a Torre Canne sotto l’influenza della brezza marina, a ridosso delle dune fossili.

Madera Bike Tour organizza l´escursione in bicicletta con partenza dall´Albergabici (Casa Cantoniera ex ANAS) di Montalbano alle ore 16,30. L´organizzazione provvede a fornire biciclette, caschetti, guida e assistenza tecnica durante tutto il percorso. Info e prenotazioni al 327.5785185 - Daniele.

Gaia Enviromental Tours organizza la passeggiata di trekking partendo alle ore 16,30 dalla spiaggia di Lido Morelli. Dopo una breve visita all´area umida di Fiume Morelli, raggiungiamo le dune fossili dietro alle quali troviamo le coltivazioni di fioroni. Info e prenotazioni al 347.0042961 Maria Franca.

Possibilità di acquisto del prodotto. 

DALLA TORRE DI SAN LEONARDO FINO AL MUSEO DI EGNAZIA

Il Parco Dune Costiere propone un percorso in bicicletta che unisce l’area del Parco con quella archeologica di Egnazia e Lama d’Antico. Partendo dall’Albergabici raggiungeremo la Via Traiana per gustare il paesaggio verdeggiante nel cuore della Piana olivetata e raggiungere così l’antico insediamento rupestre di Lama d’Antico e l’area archeologica di Egnazia.

Avremo modo di apprezzare un percorso storico allestito con pannelli letterari realizzati grazie alla collaborazione tra l’associazione Italia Nostra sez. Messapia, il Parco Dune Costiere e il Museo Archeologico di Egnazia che riportano citazioni letterarie di famosi viaggiatori del passato che hanno attraversato la piana olivetata attraverso la via Traiana. Possibilità di affitto di bicicletta (uomo, donna e bambino) e di appendici porta bimbo. Pranzo al sacco in area attrezzata. La ciclo-escursione si concluderà alle ore 17.30 circa.

Il percorso ha una lunghezza di circa 30 km su asfalto, prevalentemente pianeggiante e senza particolari difficoltà. Si consiglia un abbigliamento comodo e sportivo 

Per ulterori info, clicca qui

E’ stata una mattinata all’insegna della tutela ambientale quella trascorsa domenica scorsa da un gruppo di giovani scout di Martina Franca.

I ragazzi, tutti appartenenti ai novizi dei Gruppi Scout Martina Franca 2 e Martina Franca 3, domenica scorsa 22 maggio hanno visitato una delle zone più suggestive del Parco delle Dune costiere – la zona di Fiume Piccolo a sud di Torre Canne – e si sono attivati, coordinati con il Parco, per ripulire una ampia zona dunale e retrodunale da un ingente quantitativo di rifiuti abbandonati nel corso degli anni dai fruitori della spiaggia.

Per circa tre ore gli scout martinesi guanti e rastrelli alla mano hanno ripulito una vasta area e differenziato il tutto. L’ingente quantitativo di rifiuti, tutti rigorosamente imbustati, è stato poi recuperato dalla Tradeco, l’azienda che a Fasano gestisce il servizio di raccolta rifiuti.

Al termine della mattinata, il gruppo scout ha anche messo a dimora, sempre nella zona di Fiume Piccolo, sei ginepri che sono stati messi a disposizione dell’ARIF, l’Agenzia Regionale Irrigua e Forestale.

La giornata si è conclusa con l’apposizione di un cartello nei pressi dei ginepri riportante la seguente frase di Baden Powell (fondatore nel 1907 dei gruppi Scout): “Cercate di lasciare questo mondo un po’ migliore di quanto non lo avete trovato”.

Si è svolto venerdì pomeriggio nel salone di rappresentanza del Gal Alto Salento, un incontro per divulgare le iniziative del nuovo ciclo di programmazione comunitario, con nuove risorse finanziarie dell’Unione Europea a disposizione degli stati membri fino al 2020. Nell’ambito del Piano di Sviluppo Regionale della Puglia ed, in particolare, della Misura 19.1 “Sostegno allo sviluppo locale LEADER”, il GAL Alto Salento ha avviato una fase di consultazione pubblica per la definizione partecipata della Strategia di Sviluppo Locale (SSL) da declinare, poi, nel Piano di Azione Locale dell’area LEADER Alto Salento da presentare prossimamente alla Regione Puglia. 

Nel pomeriggio di venerdì lo staff del Gal Alto Salento si è confrontato con i direttori delle due aree protette ricadenti nel territorio Leader Alto Salento, ossia il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo e l’Area Marina Protetta e Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto.

Nel confronto congiunto con i due direttori, Gianfranco Ciola e Sandro Ciccolella, e gli attori locali delle due aree protette sono state individuate le criticità, i fabbisogni e le nuove proposte che faranno parte della nuova strategia di sviluppo locale (P.A.L) che il Gal presenterà nei prossimi mesi alla Regione Puglia nell´ambito del nuovo Programma Leader 2014-2020.

Il Presidente del Parco dei Nebrodi è sfuggito l’altra notte ad un agguato.

Massima solidarietà al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, sfuggito nella notte tra martedì 17 e mercoledì 18 maggio ad un agguato avvenuto sui Nebrodi tra Cesarò e San Fratello.

La macchina sulla quale viaggiava Antoci è stata bloccata lungo i tornanti di montagna da  alcune grosse pietre poste deliberatamente sulla carreggiata. Dopo di che un commando ha aperto il fuoco sulla vettura che fortunatamente era blindata. Il presidente del Parco dei Nebrodi già da tempo è sottoposto a tutela per le serie minacce subite in seguito ai protocolli di legalità messi in atto per evitare la concessione di ampie zone di pascoli alla mafia. I poliziotti di scorta ad Antoci hanno risposto al fuoco mettendo in fuga il commando.

Il coordinamento Federparchi Puglia, riunito ieri nella sala giunta della Regione, a conclusione dei lavori di programmazione finanziaria 2016, esprime solidarietà a Giuseppe Antoci e condanna per l’agguato che lo ha visto bersaglio nella notte tra martedì e mercoledì.

Lo fa attraverso le parole del presidente on. Enzo Lavarra: “La federazione dei parchi pugliesi e il mondo ambientalista si stringono intorno al presidente del parco dei Nebrodi e coordinatore dei parchi siciliani, un punto di riferimento per il sistema dei parchi italiani. Ci tocca profondamente ciò che è accaduto, un fatto gravissimo, l’ennesima, detestabile forma di minaccia a un uomo che ha come unica colpa quella di voler imporre la legalità. La nostra forza di fronte ad attentati di questa portata sta nell’unità, nella fitta reti di connessioni che rende i parchi un territorio che oggi e in futuro sarà sempre più difficile aggredire. Oggi ci stringiamo tutti intorno a Giuseppe, come cittadini prima di tutto, esprimendogli solidarietà”.

Ostuni, 19 maggio 2016

Newsletter

Social

Aziende certificate CETS

Aziende certificate CETS

Ente Parco

>
Contatti
>
Gli Organi del Parco
>
Normativa
>
Atti amministrativi
>
Gare e Appalti
>
Bandi
>
Trasparenza, valutazione e merito
>
Amminstrazione aperta
>
Anticorruzione
>
Fatturazione elettronica
>
Albo Pretorio
>
Amministrazione trasparente
>
Progetti
>
Pubblicazioni
>
Link

Link

Carta Europea del Turismo Sostenibile
Certificato di Eccellenza 2016
Bandiera Verde Agricoltura
Premio Città amiche della Bicicletta
Il Premio La Città per il Verde 2011 al Parco Regionale delle Dune Costiere
Premio Paesaggio del Consiglio d'Europa
Geositi della Puglia
Il Parco aderisce a:
Associazione Nazionale Città dell'Olio
Il Club delle Vele
Associazione Europea Vie Francigene
AppOLEA: app per il censimento degli ulivi monumentali
PARCO NATURALE REGIONALE "Dune costiere da Torre Canne a Torre S. Leonardo" - e-mail PEC parcodunecostiere@pec.it
2016 - © progettipercomunicare